mariobronzino
photo/artist

Divenni presente dalle loro labbra, perché senza voce sarei andato nel nulla. 2020

Cosa è il tempo? Che valore ha? A. Einstein direbbe che l’unico valore che il tempo avrebbe, sarebbe dettato da ciò che facciamo mentre passa. Nulla di più vero. Il tempo nemmeno esiste, è una nostra convenzione per dettare ritmi organizzativi che servono esclusivamente a noi uomini. Siamo noi il tempo, le lancette del mondo che invecchiano, si ossidano, raggrinziscono e si curvano. Siamo noi il tempo che finisce.
Ma nel tempo che siamo, cosa abbiamo fatto? Che tipo di tempo siamo stati? Per rispondere a queste domande, ho tracciato una linea temporale umana, che va da un passato relativo ad un presente relativo. In questa linea ho avuto la fortuna di inserire i miei quattro nonni ancora in vita, rappresentanti un passato relativo perché loro sono qui e ora, quindi non possono essere un vero passato assoluto. Ho inserito i miei genitori, anche loro un passato falso perché vivi e presenti adesso. Infine ho inserito me, che se non fossi vivo non avrei possibilità di realizzare questo lavoro.
Il tempo siamo noi, non la nostra pelle, la nostra schiena, ma un NOI altro, interno, fluido, energetico. Tramandiamo il NOI ai figli e i figli ai nipoti. Il tempo non esiste, esistiamo noi, l’educazione che abbiamo, i sentimenti che abbiamo. Il tempo è scandito dalla parola, dalla bocca, dalla voce che riempie il nuovo presente, il prossimo futuro. E questo tempo si fonde con chi ci sta accanto, creando il nuovo tempo, la nuova voce del tempo.
Sento fortemente mio questo lavoro e ho deciso di strappare il tempo sulla bocca di ogni ritratto, per mostrare il passato che diviene presente.
Share
Link
https://www.mariobronzino.it/divenni_presente_dalle_loro_labbra_perche_senza_voce_sarei_andato_nel_nulla_2020-p22228
CLOSE
loading